La Taiate Porto Badisco
Dicembre 2018
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5
chi è online
 25 visitatori online

Dona il 5x1000

Il tuo contributo sosterrà i nostri progetti e le nostre iniziative per una
Porto Badisco migliore!

Codice Fiscale:
92004170756


Torri d'avvistamento

bandieraInglese

Il litorale Salentino presenta un vasto numero di Torri, che avevano lo scopo di avvistare e segnalare eventuali pericoli provenienti dal mare. A causa di una continua minaccia da parte dei pirati Saraceni nel XVI e XVII secolo si decise di intensificare ulteriormente la protezione. Le torri erano disposte lungo la costa in maniera tale da poter comunicare fra di loro. Le torri erano custodite da un uomo a cavallo che aveva il compito di dare l’allarme a tutta la popolazione,che in caso di pericolo poteva rifugiarsi al suo interno. Infatti ogni torre aveva una via d’accesso verso il paese e una cisterna d’acqua.Le torri costiere del litorale si suddividono in due tipologie:

· Torre a pianta quadrangolare

· Torre a pianta circolare (più antica)

La Torre del Serpe  

LA TORRE DEL SERPE

La torre è sita a sud-est di Otranto ed è anche detta torre dell’Idro. Si ritiene che la sua costruzione risalga al periodo romano con la funzione di faro, che veniva alimentato ad olio e aveva lo scopo di agevolare il passaggio delle navi nel canale d’Otranto. Ha una base circolare, oggi ne possiamo ammirare solo una parete, in quanto l'altra parete è crollata.

 

Il nome della torre deriva da una famosa leggenda che narra , di un serpente che introducendosi all’interno della torre beveva l’olio dalla lampada con l’intento di spegnerla e far naufragare i Saraceni.

TORRE DELL’ORTE

E’ situata a sud di Otranto, nei pressi di Capo d’Otranto (punto più Orientale d’Italia) .Si tratta di una costruzione risalente al XVI secolo ed ha una forma quadrangolare con varie feritoie dove venivano posizionate le armi da fuoco. Infatti non si tratta di una semplice torre d’avvistamento, ma di una( torre – fortezza )che aveva lo scopo di difendere Otranto e il suo porto. Oggi la torre  è incorporata nella Masseria "Orte".

TORRE PALASCIA

E’ detta capo d’Otranto; è il punto più orientale d’Italia. Venne costruita da Carlo V intorno al 1560 per salvaguardare il tratto di costa dagli attacchi dei pirati Saraceni.
L’antica torre ormai distrutta era situata a 82 metri sul livello del mare.
Oggi non ne rimane alcuna traccia.Nel 1867 in basso alla vecchia torre Palascìa,  venne costruito un l'attuale faro da cui prese il nome, alimentato a petrolio fino agli anni '60 e successivamente cn l'arrivo dell’elettricità , si costruì una residenza per le famiglie dei guardiani.

TORRE SANT’EMILIANO

S’innalza su uno sperone alto e roccioso in località Sant’Emiliano. Costruita presumibilmente nel XVI secolo, dopo la strage di Otranto, aveva le funzioni di difesa come tutte le altre torri costiere.

La struttura è circolare ed ha un diametro di 9 metri. Attualmente è in cattivo stato di conservazione.

TORRE BADISCO

Tale torre, costruita intorno al 1500 da Carlo V, si trovava presumibilmente sulla scogliera vicino alla piazzetta prof. Consiglio, ma ad oggi non ne rimangono tracce.

TORRE MINERVINO

Denominata Torre Minervino, perché nel XVI secolo l’università dello stesso paese, partecipò alle spese di realizzazione.

Ha una pianta circolare e forma troncoconica. Oggi tale torre e stata restaurata in malo modo e non se ne può più ammirare l’autentica bellezza di un tempo.